Dogman di Matteo Garrone potrebbe essere ritirato dalle sale

Dogman, il nuovo film di Matteo Garrone, potrebbe essere ritirato dalle sale.
Reduce da dieci minuti di applausi a Cannes, la pellicola è stata aspramente criticata dalla madre di Giancarlo Ricci, vera vittima del Canaro della Magliana.
La trama del film è una rivisitazione della vicenda che ha visto Pietro De Negri uccidere brutalmente l’ex pugile Giancarlo Ricci dopo anni di soprusi.
Nel cast: Marcello Fonte, Edoardo Pesce e Nunzia Schiano.

Sembra che il destino si prenda gioco dei grandi film presentati a Cannes 2018.
Dogman, reduce da dieci minuti di applausi durante il Festival, è in pericolo e potrebbe essere ritirato dalle sale:
Vincenzina Ricci, madre di Giancarlo Ricci, vittima nel 1988 di un brutale omicidio commesso da Pietro De Negri, si è opposta duramente al film durante un’intervista a Chi l’ha visto.

In mille mi hanno telefonato chiedendomi perché stia permettendo tutto questo, ma io non ho permesso nulla. Ma mi hanno detto che loro possono fare il film che vogliono, e non c’è nulla che io possa fare.

A quel punto è intervenuto il legale di famiglia : “Le autorità devono intervenire per impedire la distribuzione del film, e salvaguardare una donna anziana e malata”

Nonostante Matteo Garrone abbia più volte ribadito che il suo film si ispira solamente ai fatti del Canaro della Magliana, raccontando una storia fortemente inventata e personaggi fittizi, non siamo sicuri che ciò basterà a fermare i legali della famiglia Ricci.

Follow us:

Sguido