5+1 film dedicati a chi ha voglia di viaggiare

Una lista di 5 (+ 1 bonus) film sul viaggio e per chi ha voglia di viaggiare, con una breve trama e recensione.

Arriva l’estate, e anche noi Intoccabili abbiamo solo voglia di partire. Per questo, oggi vi vogliamo proporre una classifica di 5 film (non in ordine di importanza né di preferenza) che dovete assolutamente vedere, se vi viene voglia di viaggiare.

 

MEDITERRANEO di Gabriele Salvatores

Luoghi:  isola greca di Castelrosso.

Risultati immagini per mediterraneo gif

1991, Salvatores decide di raccontarci di una parentesi della Seconda Guerra Mondiale, in un film che parla degli effetti paralleli agli scontri col fuoco e di ciò che è successo in una piccola isola greca, quando otto militanti italiani vi sono sbarcati con l’ordine di presidiarla. Apparentemente deserta, scopriranno solo più avanti nella pellicola che gli unici rimasti sull’isola sono vecchi, donne, bambini e un prete ortodosso.
Un film dedicato “a tutti quelli che fuggono”, ambientato in Grecia, e che mostra, oltre che paesaggi meravigliosi (che fanno venire voglia di salire sul primo aereo diretto in una delle isole dell’Egeo), sentimenti umani, dall’amore alla nostalgia, fino ad arrivare al ricordo dell’antichità greca, proprio nei luoghi dove essa si è sviluppata.

 

INTO THE WILD di Sean Penn

Luoghi: Alaska, Arizona, California, Georgia, Messico, Nevada, South Dakota, Washington State.

Nelle terre selvagge, tratto da una storia vera e basato sul libro “Nelle terre estreme” di Jon Krakauer. La storia di un ragazzo alla ricerca della verità, che si spoglia di tutto ciò che non ritiene necessario per vivere con sé stesso e la natura, con obiettivo ultimo l’Alaska.
Un viaggio non solo fisico ma anche e soprattutto mentale e spirituale, che culmina con una consapevolezza maggiore anche da parte dello spettatore che, inevitabilmente, si immedesima nella volontà del protagonista e lo segue nella vicenda con curiosità. Un film giusto per vedere paesaggi meravigliosi e la storia di un uomo che è riuscito, grazie al viaggio, a capire sé stesso e il mondo.

 

IL TRENO PER IL DARJEELING di Wes Anderson

Luoghi: India, stato dello Rajasthan, nelle località di Jodhpur e Udaipur.

2007, stesso anno di Into the Wild, esce un gioiellino di Wes Anderson in coppia con Adrien Brody. Siamo in India, immersi in colori Bollywoodiani e una spiritualità tipica di quei luoghi. Il viaggio, questa volta, visto come mezzo per scappare da parte dei tre fratelli protagonisti, e al contempo per trovare qualcosa. Accomunati da questo, portano sullo schermo moventi diversi tra loro.
Non stiamo parlando del film più facilmente apprezzabile del regista, ricco di simbolismo e comunque supportato da una esecuzione tecnica eccezionale, che reitera i canoni estetici di Anderson.

 

THELMA E LOUISE di Ridley Scott

Luoghi: California, Utah, Colorado.

Siamo davanti ad un grande classico, chi non ha mai sentito parlare di Thelma e Louise? Due donne che partono per sfuggire alla routine, e che per una serie di eventi finiscono per diventare delle fuorilegge, in fuga dall’errore compiuto. Una storia di rivalsa, una grande amicizia.
La battaglia personale di due donne che prendono in mano la propria vita in cui non vogliono essere vittime, ma piuttosto rischiare a tutti i costi.

 

REVENANT – REDIVIVO di Alejandro González Iñárritu

Luoghi: Canada e Argentina (Ushuaia)

Si è sentito tanto parlare di questo film che è valso il tanto agognato Oscar di Leonardo di Caprio. Un’interpretazione eccezionale, questo è certo, da parte dell’attore, che è però supportata da un apparato tecnico e registico altrettanto notevole. Revenant – Redivivo, è parzialmente ispirato alla vita di Hugh Glass, un cacciatore di pelli che, durante una spedizione lungo il Missouri, fu abbandonato in fin di vita dai suoi compagni, riuscendo a sopravvivere.
Scene d’azione memorabili, una crudità al limite del verismo che, per gli amanti di un cinema nuovo, senza fronzoli, è come gridare al miracolo.
Un viaggio di sopravvivenza, questo, di un uomo abbandonato a sé stesso, immerso nei luoghi meravigliosi di Canada e Argentina. Condizioni ambientali estreme che hanno contribuito all’Oscar sia a di Caprio, sia per la Miglior fotografia.

 

BONUS: INTERSTELLAR di Christopher Nolan

Luoghi: Canada, Islanda, California.

Per tutti coloro ai quali non bastano i viaggi sul suolo terrestre, vi propongo questo Interstellar, forse anomalo rispetto ai precedenti. Non parliamo di viaggi alla portata di tutti: sulla terra non si può più vivere, quindi la NASA organizza un programma per il quale un gruppo di esperti va in missione alla ricerca di un pianeta abitabile, alternativo.
Un viaggio in nuovi mondi, a tutti gli effetti. Con un contorno di concetti scientifici estremamente affascinanti e la solita costruzione complessa tipica di Nolan, che o si odia o si ama (io, personalmente, la amo).

 

Per oggi, concludo così.

Alla prossima e, per i fortunati che partono, buon viaggio!

Follow us:

Aurora