Shazam! – Quando anche la DC fa centro

Shazam! è il nuovo film di supereroi del DC Etxended Universe. La trama racconta la storia di un bambino come tutti gli altri, il quale si scopre improvvisamente dotato di superpoteri. Nel cast Zachary Levi, Mark Strong, e Asher Angel.

Ah, aprile! Il mese che ci porterà ad Avengers Endgame. Mentre ancora salutiamo da lontano Captain Marvel, ecco ci imbattiamo nel nuovo scoppiettante supereroe DC, Shazam! Il film narra le vicende di Billy Batson, ragazzino quasi quindicenne che, mentre salta da una famiglia affidataria all’altra, si mette alla ricerca della madre perduta. Al suo arrivo nell’ennesima, nuova casa il suo mondo verrà stravolto: riceverà infatti straordinari poteri, che lo trasformeranno nell’eroe “saettato” che conosciamo. Con questi arriva però anche un super cattivone che darà al giovane ed inesperto
Billy del filo da torcere.

p

Ma facciamo un passo indietro. A differenza dei sopracitati prodotti Marvel qui si parla di DC Comics e, tristemente, di Warner Bros, la casa di produzione che ci ha offerto pietosi spettacoli al nero di seppia come Batman vs Superman, Justice League e Suicide Squad, per non parlare di quel minestrone di pettorali e effetti speciali che è stato Aquaman. Le prospettive dunque non erano delle migliori, e i bookmaker davano questo film come un disastro 1 a 1000. Quindi, seppur spinti dalle grandi speranze dateci dalla visione dei trailer, entriamo in sala in punta di piedi con la paura di aver già visto tutto il bello del film nella pubblicità e di non poterci aspettare molto di più.

E qui dobbiamo ammettere che ci siamo sbagliati alla grande, perché con questo film mamma Warner regala un prodotto che del brutto, vecchio, e stopposo DC Extended Universe non ha nulla.

Ora, chiariamoci, non stiamo guardando Quarto Potere e nemmeno Big Mama: il film regge in tutte le sue parti; gli effetti speciali, seppur non eccellenti per una produzione da quasi 100 milioni di dollari, fanno il loro sporco lavoro; la regia, complice una scrittura solida e basilare, sceglie con cura i tempi delle battute, la giusta lunghezza delle scene d’azione e snocciola il “drama” in giusta quantità e con la giusta intensità. Credo che, guardando il film, nessuno abbia potuto fare a meno di tornare con la mente a quei momenti della propria adolescenza in cui desiderava avere i poteri di Superman così, con solo una parola magica.

Senza titolo-10

Il film affronta un tema molto delicato, quello della famiglia e dell’abbandono, e lo fa con tatto e intelligenza: non è mai esageratamente drammatico, eppure non risulta superficiale. Non ci si può esimere dall’affezionarsi ai membri della nuova famiglia di Billy, al simpaticissimo Freddie, che interpreta il piccolo nerd che c’è in ognuno di noi, e anche a Darla, la piccola sorellina di casa che, fin da subito, diventa la mascotte della famiglia, simbolo dell’innocenza e dell’amore fraterno che questo film vuole portare in sala, dimostrandoci che la famiglia è dove c’è chi ti ama incondizionatamente e vuole il meglio per te. La pellicola, inoltre, ci dà la panoramica di una generazione, quella dei quindicenni, che difficilmente, una volta superata, si riesce a comprendere: questi ragazzi che sembrano, dall’esterno, non avere valori né interessi particolari, si dimostrano invece pieni di speranza, e nel momento del bisogno sapranno trasformarsi in eroi pronti a sacrificarsi per gli altri, per ciò che è giusto, e non per le views di YouTube.

o

Questo film è una fiaccola di speranza in un universo arido, dove la scuola è fatta di bulletti ed il mondo è popolato di potenti ricchi che bramano soltanto un potere ancora maggiore. Una fiaccola di cui si faranno portatori, in una Filadelfia fredda e grigia, un giovanissimo ragazzino e la sua semplicità.

In conclusione, questo film intrattiene, diverte, e lascia anche qualcosina allo spettatore più adulto, quindi merita di essere visto. Nonostante i suoi trascurabili difetti tecnici ha qualcosa da dire in un contesto ormai saturo, quello dei Cinecomic; e segna un cambio di rotta, speriamo definitivo, per il DC Extended Universe, portando sulle scene un’icona in cui anche i “nuovi” fan dei supereroi si possono ritrovare. Si esce dalla sala contenti, con la voglia di urlare al cielo…SHAZAM!

Follow us:

-Simone Sinopoli