Gli sceneggiatori di Game of Thrones stanno facendo un miracolo (?) – 8×02

La 8×02 de Il Trono di Spade ha dimostrato che gli sceneggiatori dello show sembrano aver ritrovato la retta via, anche se ogni tanto il fan service è un po’ troppo spinto.
Ecco la nostra recensione.

SPOILER ALERT

Potrei mettermi a piangere. Game of Thrones è riuscito nuovamente a catturarmi dopo la cocente delusione della stagione scorsa. Non pensavo nemmeno lontanamente che sarebbe potuto succedere, poiché alla vigilia della 8×01 avevo zero interesse nel vedere come sarebbe andata avanti la storia.
E invece…

… e invece questo secondo episodio è di gran lunga il più bello dai tempi della Season 6, e io non posso che esserne felicissimo.

giphy-1
I fan di GoT dopo la 8×02

La storia di questa puntata è ambientata totalmente a Grande Inverno: Jaime Lannister è appena arrivato a corte, e solo un intervento della coraggiosa Brienne può evitare che il bel Lannister faccia una brutta fine, Sansa tira fuori le palle e mette alle strette Daenerys con un #WhatAboutTheNorth che ancora riecheggia nei nordici cuori dei fan di casa Stark e Arya perde finalmente la sua verginità con un innamoratissimo Gendry (lei un po’ meno).
E infine la commovente e toccante investitura di Brienne per mano di Jaime Lannister (miglior momento dell’episodio) e la faccia sconvolta di Daenerys che scopre tutta la verità su Jon.

got8_1.png

Intorno a questi macro avvenimenti ruota un cosmo di incontri e dialoghi, quasi bisbigliati, che tendono i fili per l’ultimo intreccio finale.
Non so se ho preferito l’arrivo dei Guardiani della Notte, lo scambio di battute tra Beric Dondarrion e il Mastino, la spada di Samwell donata a Jorah o i dialoghi tra i fratelli Lannister. È stato tutto perfetto.
Sì, anche quel musone di Bran, il quale candidamente perdona Jaime dicendogli chiaramente che “menomale che mi hai buttato giù dalla torre, altrimenti come le facevamo otto stagioni?“.

got8_4.png

Una cosa, però, la so. Tormund ha rotto il cazzo.
Basta, basta, basta! Questo teatrino con Brienne va avanti da troppo tempo, le sue battute non fanno ridere e il racconto della gigantessa che lo allatta è cringe a livelli indecenti. Spero sinceramente che sia il primo a crepare, ma probabilmente non sarà così … spero solo non facciano innamorare Brienne di lui.
Non pervenuto, invece, Varys. Che brutta fine per un personaggio così interessante. Per i fan dell’eunuco, comunque, consiglio la lettura dei libri.

got8_3.png

La canzone intonata da Podrick Payne, e continuata da Florence and the Machine, è un pugno nello stomaco di tutti i fan che seguono la serie da anni e che hanno fatto di questo universo narrativo una ragione di vita. Vedere tutti i personaggi, dei quali le gesta abbiamo seguito per otto lunghi anni, prepararsi per la battaglia finale, è stato un colpo durissimo: non nascondo di aver pianto.
Da settimana prossima inizierà una straziante sequela di sacrifici che porterà lentamente alla morte di tutti i personaggi principali.
Qua la sparo: secondo me non ne sopravviverà nemmeno uno.

got8_2.png

Arriviamo alla fine. L’esercito dei morti è alle porte di Grande Inverno. Davanti alla fortezza degli Stark, dove tutto è iniziato, si combatterà la battaglia per la sopravvivenza di Westeros.

A voi è piaciuta la puntata? Fatecelo sapere con un commento.
Alla prossima!

Follow us:

Sguido

Annunci