Lettera aperta agli showrunner de Il Trono di Spade – 8×04

Cari Weiss e Benioff,
avrei qualche domanda da farvi, spero di non rubarvi troppo tempo.
Perché, sapete, io mi sento leggermente preso in giro.
Spero vivamente mi rispondiate al più presto.

Le prime domande riguardano la prima metà di episodio.
Qual è stata la reazione di Jon quando ha scoperto che Bran era vivo e Arya aveva ucciso il Re della Notte?
Gendry era preoccupato di come stesse Arya quando i morti si sono spenti?
Come hanno reagito Sansa e Tyrion quando hanno scoperto che Arya aveva ucciso il Re della Notte?
Gilly ha cercato il suo Sam tra i caduti sul campo di battaglia?
Cosa hanno pensato i sopravvissuti delle cripte quando sono usciti da là sotto e hanno visto tutto il caos che la battaglia aveva creato?
Come si è comportata Arya quando ha visto che Jon e Sansa erano sopravvissuti?
Che reazione ha avuto Sansa quando ha visto il corpo senza vita di Theon per la prima volta?
Qual è stata la reazione di Tyrion quando ha visto Jaime sano e salvo?
Verme Grigio e Missandei si sono abbracciati dopo aver scoperto che entrambi erano sopravvissuti?

Le risposte a queste domande non ce le darete mai, eppure sono delle nozioni che una storia, se ben congegnata, dovrebbe dare, specie dopo una battaglia come quella vista nella 8×03.
Come al solito, invece, ci dobbiamo accontentare di un discorso sbrigativo di Jon che ringrazia con quattro parole in croce i caduti, Dany e Sansa che versano due lacrime e poi tutti a bere e a mangiare.
Seriamente?

Avete fatto fare sesso a Jaime e Brienne. Non bastava il bellissimo amore platonico che si era creato finora? Dovevate per forza farli andare a letto insieme?

Perché Bran è inutile come un maglione di lana a metà luglio? Perché, in nome di Dio, Brandon di casa Stark non si è impossessato di qualche corvo/ratto/scoiattolo/formica per andare a spiare Cersei in modo da scoprire i suoi piani?
Che senso ha tenerlo, inutilmente, seduto su quella dannata sedia a fare il misterioso in continuazione? Oppure mi state dicendo che tutta la storyline di Bran e del Corvo a tre occhi è servita solamente per svelare la vera identità di Jon?

Quale fine state facendo fare all’arco di redenzione di Jaime?
Ah già, lui deve uccidere Cersei, è logico, lo dicono le teorie su Reddit.
E quindi, siccome è una cosa logica, state pensando di non farla accadere.

Perché Cersei, personaggio a cui non è mai fregato niente del popolino, si è preoccupata di non uccidere tutti i suo nemici stupidamente schierati davanti al cancello di casa sua? La crudele regina di casa Lannister adesso ha paura di farsi una cattiva reputazione? Dopo aver fatto esplodere il tempio di Baelor in faccia a mezza capitale?

Avete pensato che aprire altre sottotrame di intrighi e tradimenti, a due puntate dalla fine, fosse una buona idea. Certo, dopo aver fatto fuori il villain principale a metà stagione, qualcosa per dare una parvenza di decenza ve la dovevate inventare.

Ned Stark è morto per il capriccio di un ragazzino.
Robb Stark è morto per non aver accettato di sposare una donna.
Oberyn Martell è morto perché per qualche secondo si è creduto invincibile.
Rhaegal e Missandei, invece, sono morti perché Euron Greyjoy è riuscito a rendere invisibile un’intera flotta di navi alla vista di due draghi che volavano a centinaia di metri di altezza, dopo essere comparso dal nulla per l’ennesima volta. Come faceva a sapere che l’esercito di Daenerys si sarebbe trovato su quella rotta in quel preciso istante? Ditemi, per favore, che c’è una spia. Vi supplico.

Avete scritto e girato la morte di Missandei che manco uno scolaretto di cinema al primo anno di accademia. Avete messo in bocca a Tyrion il peggior discorso che la vostra mente abbia mai partorito in otto anni di show. Avete gestito gli addii a Grande Inverno come se fossero degli arrivederci. Lo capite che Jon sta partendo per una guerra e non è sicuro che ritorni, sì?

Attanagliato dai dubbi sono andato a guardarmi il backstage della puntata. Sapete, quel video di circa dieci minuti in cui spiegate le scelte che avete preso nel corso dell’episodio.
Di tutto ciò che è stato detto, due cose mi sono saltate all’orecchio:

Jaime è costretto a un lungo, spiacevole momento di riflessione su chi è realmente. Per quanto abbia a cuore Brienne, la ammiri e la ami, ha una sorta di dipendenza nei confronti di Cersei, da cui non riesce a liberarsi. E anche di fronte a una qualche possibilità di essere felice e di avere un’altra vita, non la coglie.”

e ancora

“Dany si è dimenticata della flotta di ferro e delle forze di Euron, ma loro non si sono dimenticati di lei.”

Ragazzi … stiamo parlando di Daenerys.
Colei che ha rivoluzionato la gerarchia di mezza Essos.
Colei che è riuscita a prendere possesso di eserciti giganteschi.
Colei che ha dato una lezione ai Lannister che se la ricorderanno per il resto della loro vita.
Daenerys, secondo voi, si è dimenticata di Euron e della sua flotta? Fate sul serio? Ho il morale sotto la suola delle scarpe.
Avete voluto indebolire Daenerys, perché sennò sarebbe stata troppo forte, e allo stesso tempo potenziare Cersei per farla diventare una minaccia più grande del Re della Notte, ma lo state facendo MALE.

E per quanto riguarda Jaime invece? Sta tornando da Cersei perché è dipendente da lei, avete detto. Doveva prendersi la verginità di Brienne per capirlo? Ma, soprattutto, quale pazzo tornerebbe da una persona che a momenti lo stava per uccidere? Jaime è il mio personaggio preferito, abbiate pietà di lui, ve ne prego.

Vi siete messi in testa di auto incoronarvi come “quelli che sovvertono le aspettative”, ma state facendo solo la figura degli idioti.
Avete passato stagioni intere a creare un mondo minuziosamente caratterizzato, ma, ora che vi siete stancati del giocattolino, lo state distruggendo in favore del fan service e di una sceneggiatura pigramente scritta.
E, con permesso, vorrei dire un’ultima cosa: mi avete stancato.

Vostro, per sempre

Follow us:

Sguido

Annunci