Lo spettacolo in tribunale: le 5 migliori serie tv sugli avvocati

Dalle serie tv drammatiche a quelle più divertenti, a voi la nostra top 5 dei legal drama più belli a cui dedicare il vostro tempo.

Le regole del delitto perfetto

Genere. Legal drama, giallo, thriller.

Stagioni ed episodi. 6 stagioni, 90 episodi.

Cast. Viola Davis, Billy Brown, Alfred Enoch, Jack Falahee, Aja Naomi King, Matt McGorry, Karla Souza, Charlie Weber, Liza Weil, Conrad Ricamora, Rome Flynn, Amirah Vann.

Trama. Ogni anno Annalise Keating, brillante avvocato difensore, oltre che spietata docente di diritto penale, sceglie un gruppo di studenti più meritevoli perché lavorino ai suoi casi insieme a lei. Quest’anno i “fortunati” studenti selezionati sono cinque, tutti con caratteri ben diversi, ma accomunati dall’ambizione di primeggiare e diventare prestigiosi e temuti come la loro mentore. I “cinque di Annalise Keating”, tuttavia, finiranno per condividere molto più di un corso universitario, quando un delitto li vedrà coinvolti in prima persona.

Le regole del delitto perfetto, anche conosciuta in Italia con il suo titolo originale, ovvero How to get away with murder, è la serie tv con avvocati per eccellenza, la più famosa e la più amata. La suspense la fa da padrona, grazie a una strutturazione delle puntate che vede la storia spezzata a metà: conosciamo subito il delitto, ma non sappiamo nulla di ciò che ha portato ad esso, e dunque la trama si costruisce fra flashback e flashforward rivolti a svelare il mistero – spesso l’omicidio – al centro della stagione. Interessanti i casi, ma non quanto le dinamiche e le vicende che vedono coinvolti Annalise e i suoi cinque studenti eletti, Le regole del delitto perfetto ha tutte le carte in regola per diventare una delle vostre serie preferite, anche a prescindere dal tema giudiziario. Di certo, Annalise Keating, personaggio ormai iconico nel mondo dello spettacolo, come iconica è la sua meravigliosa interprete Viola Davis, diventerà uno dei vostri personaggi in assoluto preferiti.

Boston Legal

Genere. Legal drama, comedy.

Stagioni ed episodi. 5 stagioni, 101 episodi.

Cast. James Spader, William Shatner, Candice Bergen, Monica Potter, Mark Valley, Rhona Mitra, Lake Bell, René Auberjonois, Julie Bowen, Constance Zimmer, Craig Bierko, Gary Anthony Williams, John Larroquette, Christian Clemenson, Tara Summers, Taraji P. Henson, Saffron Burrows.

Trama. Serie spinoff della più seria The Practice, vede come protagonisti principali Alan Shore e Danny Crane, i due avvocati di punta dello studio legale Crane, Poole & Schmidt. Accanto a loro lavora la sempre presente e splendida Shirley Schmidt, ex fiamma di Danny, oltre che un gruppetto eterogeneo di avvocati, che contribuisce a creare lo strambo miscuglio umano sulle cui vicende si basa la trama della serie.

A tratti esilarante, Boston Legal è davvero il perfetto connubio fra la commedia e il genere giudiziario, poiché i veri protagonisti, insieme ai peculiari personaggi che dominano la scena, sono proprio i casi. Non ci sarà puntata senza che Danny Crane non vi avrà fatto piangere dalle risate e Alan Shore non vi avrà fatto venire la pelle d’oca con le sue arringhe finali… e non ci sarà puntata in cui non resterete completamente conquistati dalla meravigliosa storia d’amore tra Danny e il suo migliore amico Alan, un vero trionfo della vita e dell’amicizia. Mai noiosa, mai banale, mai scontata e mai ripetitiva, Boston Legal è la cura per ogni tristezza e il rimedio alla routine della vita quotidiana che ogni medico dovrebbe prescrivere.

Ally McBeal

Genere. Legal drama, comedy.

Stagioni ed episodi. 5 stagioni, 112 episodi.

Cast. Calista Flockhart, Courtney Thorne-Smith, Greg Germann, Lisa Nicole Carson, Jane Krakowski, Portia de Rossi, Lucy Liu, Peter MacNicol, Gil Bellows.

Trama. Ally McBeal è un giovane avvocato che, lasciato il suo lavoro all’interno di un promettente studio legale a causa di alcune presunte molestie subite da parte del capo, inizia a lavorare presso un suo vecchio compagno di università, ritrovandosi a collaborare con il suo primo e unico amore, Billy Thomas, che lavora nello stesso studio… ed è ora felicemente sposato.

Ally McBeal è una commedia in gran parte sentimentale, ma è la comicità surreale a farla da padrona, soprattutto grazie al fatto che i pensieri più intimi della protagonista prendono vita sullo schermo, davanti ai nostri occhi. Le situazioni comiche sono tipiche dello humor esagerato americano, che tuttavia tanto giustamente viene apprezzato ovunque nel mondo. Molti dei protagonisti sono ormai diventati iconici, a cominciare dalla Ally di Calista Flockhart, che ha finito (nel bene e nel male) per rappresentare un po’ l’immagine della donna in carriera che non riesce a dedicarsi pienamente alla sua vita privata. Se, però, sono le risate, ciò che cercate, questa serie fa decisamente per voi.

Suits

Genere. Legal drama.

Stagioni ed episodi. 9 stagioni, 134 episodi

Cast. Gabriel Macht, Patrick J. Adams, Rick Hoffman, Meghan Markle, Sarah Rafferty, Gina Torres, Amanda Schull.

Trama. Harvey Specter è uno dei più importanti avvocati di New York, cinico e spietato, con una passione per gli abiti sartoriali e la vita mondana. Mike Ross è invece un giovane ragazzo estremamente intelligente, dotato di una prodigiosa memoria eidetica, che non si è mai laureato in legge, anche se ha sfruttato le sue capacità per sostenere esami al posto di altri studenti. Un incontro fortuito tra i due, con Mike che ha modo di mostrare tutta la sua competenza e inventiva in materia di legge, convince Harvey ad assumerlo nel suo studio, nascondendo a tutti il fatto che il ragazzo, in realtà, pur avendo superato l’esame di ammissione all’Albo non era in possesso dei requisiti minimi previsti dallo stato di New York per essere ammesso all’esame; da parte sua, Mike coglie al volo questa seconda occasione capitatagli inaspettatamente tra le mani, incominciando a districarsi in un ambiente altamente competitivo e cercando di dimostrare di esserne all’altezza.

Suits conquista fin dalla prima puntata e finisce per diventare quasi una droga. L’aspetto più riuscito sono forse i personaggi, ipnotici e affascinanti, primi fra tutti i due protagonisti estremamente carismatici. È meno celebre in Italia, di quanto è invece amata negli Stati Uniti, e per questo, purtroppo, pochi conoscono il gioiello che ci siamo persi negli ultimi dieci anni. Con una trama ben costruita, intensa e sempre imprevedibile, è letteralmente impossibile annoiarsi. Se non sono sempre i casi a farla da protagonista, di certo l’ambiente giudiziario fornisce uno sfondo perfetto per questa serie che trasuda successo.

The good wife

Genere. Legal drama, political drama.

Stagioni ed episodi. 7 stagioni, 156 episodi.

Cast. Julianna Margulies, Matt Czuchry, Archie Panjabi, Chris North, Graham Phillips, Makenzie Vega, Josh Charles, Christine Baranski, Alan Cumming.

Trama. Quando il procuratore Peter Florrick viene coinvolto in uno scandalo sessuale e accusato di corruzione, l’uomo viene incarcerato e la moglie Alicia si ritrova a dover badare alla famiglia da sola. Per far fronte alle spese, decide di tornare a lavorare come avvocato, professione abbandonata in seguito al matrimonio quindici anni prima. L’amico del college Will Gardner la assume nel suo studio legale, dove da moglie imbarazzata di un politico disprezzato Alicia si trasforma in una donna in carriera, cercando di ridefinire se stessa e il suo ruolo nella vita della sua famiglia.

Può cominciare sottotono e con più prudenza di quanta ci aspettiamo, ma non appena prende il ritmo, The good wife si trasforma in una delle serie tv più complete e affascinanti che potrete trovare. Sembra banale, ma non lo è mai, e riesce sempre a proporre qualcosa di nuovo, ponendo una grande attenzione ai dettagli. È stata – giustamente – acclamata dalla critica e dal pubblico, e presto vi accorgerete che non potrete farne a meno. The good wife è una serie semplicemente elegante, ben prodotta e ben recitata, da gustare a fine giornata, seguendo l’esempio di Alicia (ma con moderazione!), in compagnia di un buon bicchiere di vino.

Follow us:

Cecilia