Annientamento di Alex Garland (2018) – Recensione

“Annientamento” non è solo il titolo del film che vado a presentarvi, ma è anche ciò che subirà il vostro cervello in seguito alla sua visione. Non è una pellicola di cui è facile parlare (specie senza spoiler) e forse non sono nemmeno la persona più indicata per farlo, ma hey… proviamoci! Siamo negli Stati…

Continua a leggere

El Bar (2017) – Recensione

Una giovane sexy e avvenente entra in un caffè. Lo ‘splash’, nella pellicola del regista Álex de la Iglesia, presentata alla Berlinale del 2017, aspettatevelo nelle fogne di Madrid. Che cosa succede quando metti insieme in un bar delle zone bene della capitale spagnola una matrona [Terele Pávez] vecchio stampo – proprietaria del locale –,…

Continua a leggere

Corpo e Anima di Ildikò Enyedi (2017) – Recensione

“Corpo e Anima” di Ildikó Enyedi è stata una delle 5 pellicole candidate al Premio Oscar come Miglior Film Straniero del 2018, poi vinto dal cileno “A Fantastic Woman”, ed è stata scelta per rappresentare l’Ungheria agli Oscar di quest’anno. Partendo da pareri prettamente soggettivi, la visione di questo film ha avuto, per me, due…

Continua a leggere

Call Me by Your Name di Luca Guadagnino (2017) – Recensione

Chiamami col tuo nome è una storia d’amore raccontata in modo magistrale, con una delicatezza e una sensibilità proprie di pochi. Luca Guadagnino ha dimostrato di essere un regista di altissimo livello (soprattutto di aver fatto una serie infinita di passi avanti rispetto a Melissa P., che non sembra nemmeno suo. E per fortuna): l’orgoglio…

Continua a leggere

Newness (2017) – Recensione

Newness, ovvero novità. Come se fosse una premonizione, eccomi al primo – e, si spera, non l’ultimo – pezzo sul blog. Se i ragazzi mi vorranno ancora mi conoscerete nel tempo, quindi bando alle ciance e passiamo subito ai fatti.   La trama del film di cui vi parlo oggi decorre più o meno così:…

Continua a leggere

Lady Bird di Greta Gerwig (2017) – Recensione

Lady Bird è il classico film a cui non avrei dato mezzo euro viste le premesse e le tiepide recensioni che hanno accompagnato le sue varie candidature agli Oscar. Candidature che, come ben saprete, non hanno portato alcun premio al film di Greta Gerwig. D’altronde le pellicole in gara erano tutte molto valide e ci…

Continua a leggere

Che fine ha fatto Andrej Tarkovskij?

Andrej Tarkovskij (Андрей Тарковский, in russo) è stato un regista dell’URSS, che ha operato dall’inizio degli Anni ’60 fino alla meta degli Anni ’80. Non è facile parlare di uno dei principali esponenti del cinema a livello mondiale e come capita spesso, per i grandi artisti, si finisce per dire delle puerili banalità e di…

Continua a leggere

The Homesman di Tommy Lee Jones (2014) – Recensione

Il Western, negli ultimi due anni, è entrato di prepotenza tra i miei generi preferiti, dopo decenni trascorsi nella totale indifferenza verso saloon, cavalli e duelli con le pistole. La fortuna ha voluto che, lungo il mio cammino di maturazione in ambito cinematografico, ancora ben lungi dal poter essere definito “completo”, io abbia potuto innamorarmi…

Continua a leggere

L’IMPORTANZA DI GUARDARE KITANO

Ho passato un weekend diverso dal solito, cinematograficamente parlando. Mi sono approcciato al cinema di Takeshi Kitano con la visione di due film che mi sono stati consigliati come maggiori esponenti della poetica del regista giapponese: “L’estate di Kikujiro” e “Hana-Bi“, due pellicole che mi sono entrate nel cuore e che difficilmente riusciranno a uscirne. I…

Continua a leggere

Assassinio sull’Orient Express di Kenneth Branagh (2017) – Recensione

Questo era un film che attendevo parecchio, fin dal primo trailer che uscì con l’orribile e insensata musica degli Imagine Dragons in sottofondo. Nel complesso mi è davvero piaciuto, pur conoscendo già la storia (più o meno) e pur conoscendo già chi avesse commesso l’omicidio. Ci troviamo, però, davanti ad un film che ha dei…

Continua a leggere